Comitato dei pazienti

Quali sono le richieste dei malati reumatici alla Lega svizzera contro il reumatismo? A quali esigenze dovremmo prestare particolare attenzione? A queste e altre domande rispondono i dieci componenti del comitato dei pazienti della Lega svizzera contro il reumatismo, al fine di aiutarci a continuare a sviluppare in modo mirato i nostri servizi. Tutti i membri di questo organo consultivo soffrono di una malattia reumatica o muscoloscheletrica e forniscono il proprio supporto gratuitamente. Alcuni sono lieti di presentarsi in queste pagine.

Un consiglio che dà consigli
Se desiderate porre una domanda o presentare una richiesta al consiglio dei pazienti o a un membro in particolare, saremo lieti di inoltrare il vostro messaggio. Scriveteci un’e-mail all’indirizzo: betroffenenrat@rheumaliga.ch

Azul Cruz Bb

Azul Cruz
Azul ha studiato marketing nel suo paese d'origine, il Messico. Vive e lavora in Svizzera. Azul soffre di artrite psoriasica nonché di oligoartrite indifferenziata con infiammazioni a piú articolazioni. I reumatismi le sono stati diagnosticati a 27 anni, ma i sintomi sono presenti sin dall'adolescenza. Per lungo tempo Azul si è sentita lasciata sola con la propria malattia. Oggi ha raggiunto una buona forma fisica attraverso la giusta combinazione di farmaci, l'adozione della dieta vegana e la sua passione: la danza del ventre.

Isabella Ferrara Br

Isabella Ferrara
Isabella sta per sostenere l'esame di maturità e vorrebbe studiare biologia. Un anno fa le è stata diagnosticata l'artrite reumatoide. Non è ancora riuscita a trovare la giusta terapia farmacologica. A volte, a scuola deve combattere la stanchezza e i dolori articolari. Ha dovuto smettere di suonare a chitarra ma fa molto sport all'aria aperta, cercando di non sforzare troppo le articolazioni. Isabella non ama parlare troppo della propria malattia, ma apprezza la possibilità di confidarsi con due o tre persone a lei vicine.

Bettina Immler

Bettina Immler
Bettina lavora come ortottista specializzata nella riabilitazione dell’ipovisione. Per molti anni la causa dei suoi problemi fisici rimase sconosciuta, fino a quando non le fu diagnosticata la sindrome di Ehlers-Danlos (EDS), una rara malattia del tessuto connettivo. Praticando pilates regolarmente è riuscita a migliorare la propria qualità della vita e la funzionalità quotidiana. Insieme ad altre tre persone colpite ha fondato la Rete svizzera Ehlers-Danlos, che funge da punto di contatto tra specialisti e persone colpite.

Ehlers-Danlos-Netz Schweiz

Ruedi Lehner Bb

Ruedi Lehner
Ruedi ha lavorato come fotografo indipendente fino al pensionamento. La gotta e l'artrosi fanno parte della sua vita quotidiana da circa 15 anni. Anche il diabete gli dà del filo da torcere. I suoi problemi di salute non sono però riusciti a cambiare il suo atteggiamento positivo verso la vita. Ruedi ha perso molto peso. Si allena regolarmente, segue un'alimentazione bilanciata e assume i medicinali di cui ha bisogno.

Ludmilla Lieder2

Ludmilla Lieder
Ludmilla è assistente medica tecnica e lavora nel settore della biologia molecolare forense. Nel 2014 le è stato diagnosticato il morbo di Bechterew, nel suo caso a carattere ereditario. Sin dall’esordio del morbo di Bechterew, Ludmilla presta attenzione all’alimentazione e fa movimento all’aria aperta tutti i giorni. Non rinuncia assolutamente alla ginnastica in acqua, durante la quale non ha dolore. Essendo appassionata del suo lavoro, è contenta che la malattia si sia presentata verso la fine della sua attività professionale.

Andrea Mohr Bb

Andrea Möhr
Andrea è economista aziendale SUP. Lavora al 50% come supporto alla direzione nella revisione interna. Andrea soffre dispondiloartrite da 10 anni. Attualmente i problemi maggiori le sono causati dalla sindrome dolorosa regionale complessa CRPS, che le è stata diagnosticata cinque anni fa. Purtroppo non le è più possibile fare lunghe escursioni di trekking. Nonostante la stanchezza e i dolori, però, continua a viaggiare molto, pedala sulla sua bici reclinata elettrica, dipinge e suona il violino.

Verein CRPS-Schweiz

Anita Oswald

Anita Oswald
Dopo aver concluso la formazione presso un’agenzia pubblicitaria, Anita ha scelto un nuovo percorso: ha conseguito il Bachelor of Arts in Scienze culturali e nel 2019 inizierà un ciclo di studi master in Gestione culturale. Anita soffre di fibromialgia e di osteoporosi premenopausale. I primi sintomi della fibromialgia comparirono già in giovane età. I diversi approcci terapeutici non le hanno ancora apportato benefici, per questo Anita ricorre principalmente all’auto-aiuto. Le è di supporto anche essere aperta, ottimista e accettare la propria malattia.

Anna Troelsen Br

Anna Troelsen
Anna sta svolgendo un apprendistato di commercio. Ha dovuto interrompere il liceo per motivi di salute. In futuro vorrebbe studiare giurisprudenza. Anna soffre di artrite idiopatica giovanile (AIG), scoliosi (deviazione della colonna vertebrale) nonché di osteoporosi a causa del cortisone. Per molto tempo le è stato detto erroneamente che i suoi dolori articolari erano legati alla cerscita. Ha ricevuto la diagnosi corretta all'età di 14 anni. Ancora oggi è alla ricerca della terapia farma - cologica più adatta. Anna ha una natura combattiva e apprezza i periodi positivi.

Sentitevi liberi di fare domande!

Se desiderate porre una domanda o presentare una richiesta al consiglio dei pazienti o a un membro in particolare, saremo lieti di inoltrare il vostro messaggio. Scriveteci un’e-mail all’indirizzo: betroffenenrat@rheumaliga.ch