Eredità e testamento: risposte alle domande più importanti

Testament Slider Def 1800X1000

Mentre siamo in vita dovremmo occuparci di un tema importante: cosa succederà ai nostri averi quando non ci saremo più? In assenza di un testamento o di un contratto successorio, la vostra eredità verrà suddivisa tra gli eredi legittimi. Se non ci sono eredi, l’eredità verrà assegnata allo Stato. In ogni caso, è opportuno chiarire determinate questioni e metterle per iscritto. La Lega contro il reumatismo è disponibile per fornirvi informazioni sui requisiti di legge previsti per il testamento, sulle porzioni legittime di cui tenere conto per i familiari e su come favorire la Lega contro il reumatismo con un legato, qualora lo desideriate. Franz Stämpfli, Presidente della Lega svizzera contro il reumatismo nonché avvocato e notaio di professione, risponde alle domande più importanti nei seguenti paragrafi.

1. Quali sono i requisiti di legge a cui un testamento deve rispondere per avere valore legale?

Il testamento deve essere redatto del tutto autonomamente e a mano; deve inoltre includere il luogo, la data e la firma. Anche eventuali modifiche devono essere redatte a mano e datate. La migliore soluzione è depositare il testamento presso l’autorità di custodia.

È inoltre possibile autenticare il testamento con atto pubblico. L’autenticazione viene effettuata dal notaio o, a seconda del cantone, dal pubblico ufficiale rogatore, in presenza di due testimoni.

2. È possibile disporre liberamente del proprio patrimonio?

Sì, tenendo però conto della tutela delle porzioni legittime. Hanno diritto alle porzioni legittime i discendenti, il coniuge e, se non ci sono discendenti, i genitori. Occorre inoltre avere capacità di disporre, ovvero essere in possesso di sufficienti facoltà mentali per esporre correttamente le proprie ultime volontà. I familiari con diritto alla porzione legittima possono essere diseredati solo in casi eccezionali, per esempio se hanno commesso un grave reato nei confronti del disponente.  

Se non sono presenti eredi con diritto alla porzione legittima, potete disporre liberamente del vostro intero patrimonio.

3. Non ho familiari prossimi; come posso evitare che la mia eredità vada a lontani parenti o allo Stato?

Dovete redigere un testamento e inserire come erede una persona a voi vicina o anche un’organizzazione. In caso contrario, la vostra eredità verrà assegnata automaticamente agli eredi legittimi o, in loro assenza, alle autorità pubbliche.

4. Cos’è un contratto successorio e quando è opportuno redigerlo?

In linea di principio, il contratto successorio prevede le stesse disposizioni del testamento. Ci sono però delle differenze: il contratto successorio viene infatti concluso tra due o più persone e ha valore vincolante tra di esse. Per esempio, i coniugi che hanno in essere una convenzione matrimoniale possono stipulare un contratto successorio per favorire il coniuge superstite. Il contratto successorio è anche lo strumento per un’eventuale rinuncia o fine ereditaria. Il contratto successorio deve però essere sempre autenticato da un notaio e può essere modificato solo da entrambe le parti contrattuali.

5. Cos’è un legato e in quali casi si utilizza?

Il legato può essere disposto nel testamento o nel contratto successorio. Un legato obbliga gli eredi a consegnare al legatario determinati oggetti o importi in denaro. Importante: il legatario (beneficiario del legato) non è mai un erede e non risponde dei debiti del testatore.

6. Perché è utile tenere in considerazione la Lega svizzera contro il reumatismo o altri enti di pubblica utilità nella pianificazione della successione?

Le organizzazioni non profit come la Lega svizzera contro il reumatismo svolgono attività di pubblica utilità, offrendo gratuitamente o a prezzi modici numerosi servizi finanziati per lo più attraverso donazioni. Se si dispone di un patrimonio sufficiente, sarebbe bello destinarne una parte a queste organizzazioni di pubblica utilità.

Consulenza personale

Saremo lieti di assistervi anche con una consulenza personale, ovviamente nel rispetto della massima riservatezza, oppure di inviarvi ulteriori informazioni sulla Lega svizzera contro il reumatismo e i relativi servizi.

Valérie Krafft
Direttrice

Parole chiave