Lancio della nuova app

Teaser Rheumabuddy

Oggi, nella Giornata mondiale delle malattie reumatiche, siamo lieti di presentare l’app «RheumaBuddy», sviluppata in stretta collaborazione con reumatologi, pazienti e l’agenzia digitale Daman. «RheumaBuddy» funziona come un diario digitale nel quale i pazienti possono riportare i propri sintomi.

Un diario personale sulla propria malattia reumatica

Grafico Dolori

RheumaBuddy include diversi parametri (umore, dolore, stanchezza, rigidità) sui quali basarsi per indicare come ci si sente ogni giorno. È anche possibile aggiungere sintomi personalizzati. Nell’app si possono inoltre registrare le ore di sonno, di movimento e di lavoro. La «mappa del dolore» consente di indicare con precisione le articolazioni più problematiche.

Esperienze e consigli nella Buddy Community

Gli utenti dell’app possono creare un profilo ed entrare a far parte della Buddy Community per scambiare esperienze e preziosi consigli con altre persone colpite. Gli utenti possono scegliere se partecipare alle discussioni in forma anonima o con il proprio profilo personale.

Uno strumento per le visite mediche

Grafico successivo della malattia

I medici apprezzano il grafico storico e le annotazioni nella mappa del dolore perché spesso per i pazienti è difficile riferire in dettaglio i disturbi che si sono presentati dall’ultima visita. Il grafico storico dell’app aiuta sia il paziente che il medico curante a comprendere l’andamento della malattia dopo l’ultima visita e quindi ad adattare il trattamento in modo mirato. L’app aiuta anche i genitori di bambini con artrite idiopatica giovanile a documentare meglio l’evoluzione della malattia dei loro figli. L’app ha già ricevuto diversi premi internazionali, è disponibile in tedesco, inglese, francese e italiano ed è scaricabile gratuitamente dall’AppStore o da Google Play.

Parole chiave