Sarcopenia, ovvero quando i muscoli diminuiscono

I Stock 000055927798 Full Kopie

Il neologismo "sarcopenia" è di origine greca ed è composto dalle parole sarx (carne) e penia (mancanza). La sarcopenia indica una graduale diminuzione della massa muscolare e delle prestazioni muscolari nel corso del processo di invecchiamento. La perdita di massa muscolare riguarda soprattutto le fibre muscolari bianche (tipo 2), che si contraggono velocemente e sono in grado di generare molta potenza. La sarcopenia si manifesta perché le cellule adipose prendono il posto di quelle muscolari.

Cause della sarcopenia

La sarcopenia è causata da una diminuzione di natura ormonale della sintesi proteica e dell’attività enzimatica nei mitocondri, le «centrali elettriche» delle cellule muscolari. Due fattori fondamentali per l’insorgere della sarcopenia sono l’apporto troppo basso di proteine e l’insufficiente attività fisica.

Insorgenza e frequenza della sarcopenia

Una persona su due oltre gli 80 anni è colpita da sarcopenia. Tuttavia la perdita di massa muscolare ha un inizio strisciante già negli anni migliori, ovvero tra i 30 e i 50 anni, per accelerare dopo il 70° anno d’età. La quantità di massa muscolare perduta è considerevole. Le persone colpite da sarcopenia perdono ogni anno dall’1 al 2% della loro massa muscolare. La perdita di forza muscolare diminuisce tra i 50 e i 60 anni dell’1,5% annuo e successivamente fino al 3% annuo. Le donne e gli uomini sono colpiti da sarcopenia in egual misura.

Prevenzione e trattamento

Tenere in movimento e caricare i muscoli mediante esercizi di potenziamento agisce preventivamente contro la sarcopenia e, in combinazione con un apporto mirato di proteine, costituisce anche un valido metodo di cura. Studi evidenziano un aumento della forza muscolare tra gli anziani che praticano un allenamento muscolare progressivo e assumono contemporaneamente bevande proteiche. Il solo apporto proteico senza esercizi di potenziamento si è rivelato invece inefficace.

Parole chiave